6 modi per far crescere il tuo canale Telegram


6 modi per far crescere il tuo canale Telegram
  1. Parlane a chi già ti segue

Se il tuo progetto è già strutturato su altre piattaforme – se per esempio hai un blog, una pagina Facebook, un canale YouTube e così via – e vuoi utilizzare Telegram per collegarti meglio al tuo pubblico, devi fare in modo che i tuoi utenti sappiano del tuo canale.

È una buona idea lasciare il link al tuo canale nelle sezioni “informazioni”, nella descrizione dei video, etc. Ancor meglio se, durante la puntata di un podcast o un video, inviti direttamente gli utenti a iscriversi al tuo canale Telegram.

In questo modo i tuoi utenti saranno esposti continuamente al link, e finiranno presto o tardi per capire che hai un canale Telegram. Chi vorrà seguirti anche lì, inizierà a farlo.

È anche utile, per fare in modo che più persone si uniscano al tuo canale Telegram, fornirgli delle ragioni per farlo. Una buona idea è, per esempio, quella di offrire dei contenuti esclusivi.

Questa cosa puoi farla tanto con un singolo contenuto (ad esempio, offrendo delle anteprime su un contenuto molto atteso), che con una intera rubrica (ad esempio, condividendo dei brevi audio in cui racconti alcuni dietro le quinte del tuo progetto).

Con un po’ di impegno, riuscirai sicuramente ad adattare questa idea al tuo progetto. Ricorda che Telegram è una piattaforma molto flessibile, adatta ad una grande varietà di contenuti.

  1. Promuovi il tuo canale tramite sponsor reciproci e liste sponsor

Su Telegram si usa il termine sponsor per indicare quando un canale pubblica un messaggio che pubblicizza un altro canale. Per come funziona la piattaforma, questo messaggio sarà letto da molti utenti e quindi il canale pubblicizzato potrà guadagnare iscritti.

Si parla di sponsor reciproco quando due canali decidono di pubblicizzarsi a vicenda. Ognuno pubblica quindi un messaggio che pubblicizza l’altro, in modo da crescere entrambi.

Un altro modo per farsi pubblicizzare da un canale è pagarlo per pubblicare il messaggio di sponsor (sponsor a pagamento). Tuttavia, ad oggi manca un servizio di pubblicità gestito da Telegram per questo genere di esigenze. Per questo molti venditori sono “improvvisati”, e spesso mancano delle statistiche adeguate. Non ce la sentiamo quindi di consigliarvi questo metodo.

Per far crescere il tuo canale Telegram, cerca di sponsorizzarti su canali che hanno un pubblico simile. Se per esempio ti occupi di divulgazione culturale, vorrai sponsorizzarti su altri canali a tema culturale.

Ma non cercare neppure un canale che sia identico al tuo. In questo caso gli utenti seguono già un canale che pubblica contenuti praticamente uguali ai tuoi, e non hanno motivo di seguire anche te.

  1. Fatti trovare usando la ricerca Telegram

    i 6 modi per far crescere il tuo canale Telegram

Quando qualcuno fa una ricerca su YouTube può trovare un tuo video. Similmente, quando qualcuno fa una ricerca su Google, può trovare un tuo articolo. Ma qualcuno che fa una ricerca su Telegram non troverà mai un tuo post.

Tuttavia, effettuando una ricerca su Telegram, un utente potrebbe trovare il tuo canale. Ovviamente, la portata di tutto ciò è molto limitata. Nel nostro caso, ad esempio, è assai difficile che qualcuno cerchi “Polimathes” su Telegram.

In alcuni casi puoi però sperare di intercettare delle ricerche. Se la tua attività è già conosciuta, qualcuno potrebbe cercarti sperando di trovare il tuo canale. Così se qualcuno cerca “Juanne Pili” si ritrova il canale di, appunto, Juanne Pili.

Un altro caso potrebbe essere quello in cui vuoi agganciarti a parole chiave specifiche. È importante che il canale contenga queste parole chiave nell’username, nel nome del canale e nella descrizione. È in base a questi, infatti, che Telegram deciderà se far apparire o meno il tuo canale.

Per cercare di apparire più in alto nelle ricerche, i fattori che contano di più sono il numero dei membri nel canale (i canali con più iscritti appaiono prima) e la posizione delle parole chiave. La corrispondenza dei termini di ricerca nell’username e nel titolo è, per esempio, più influente della corrispondenza dei termini di ricerca nella descrizione.

Non adottare un titolo troppo lungo (oltre i 50 caratteri), o rischi di essere gravemente penalizzato. Anche la longevità del canale sembra avere un effetto: se il tuo canale non appare nelle ricerche, potrebbe essere solo questione di tempo.

  1. Collabora con altri canali Telegram

    I 6 modi per far crescere il tuo canale Telegram

Ci sono vari modi per collaborare, e dipende molto anche dal tipo di progetto che hai: potresti fornirgli contenuti una tantum o su base regolare, questi potrebbero essere dati in esclusiva o pubblicati in contemporanea sul tuo canale, o ancora potrebbe trattarsi di contenuti già pubblicati sul tuo canale.

Quello che è importante è che tu fornisca ad altri canali dei contenuti e che questi in cambio ti offrano visibilità.

Ricorda quindi di far aggiungere ai contenuti che offri agli altri canali delle informazioni riguardanti il tuo, con ovviamente il link al tuo canale. Fa in modo che il tutto sia in bella vista e provochi la curiosità degli utenti.

Una buona parte dei canali saranno disponibili a collaborare. Per contattare gli amministratori di un canale con cui voi collaborare, controlla la descrizione del canale o il messaggio fissato: quasi sempre troverai tutte le informazioni necessarie.

  1. Fatti condividere

Le condivisioni sono ottime per far crescere il tuo canale Telegram. Gli permettono di essere scoperto da nuovi utenti interessati ai tuoi contenuti, aumentando il numero dei tuoi iscritti.

Non esiste una formula semplice e univoca che ti aiuti ad aumentare le condivisioni. In generale, ricorda che ad essere condivisi sono i contenuti più utili e più interessanti. Ti può essere utile controllare direttamente quali contenuti funzionano meglio e cercare di proporne di più di quel tipo.

È possibile sapere quante condivisioni abbiano ricevuto i tuoi post recenti, e quante ne riceva ogni giorno il canale, dalle statistiche di Telegram. In alternativa puoi lasciare che siano i tuoi utenti a dirtelo, organizzando un sondaggio o abilitando i commenti.

  1. Mantieni il canale attivo

In generale, un canale inattivo o comunque poco attivo, tenderà a essere sempre meno visitato e condiviso. Chi scoprirà il tuo canale non si iscriverà perché, vedendolo inattivo, penserà che non hai nulla da offrire. Allo stesso tempo, dal canale usciranno sempre più utenti, non interessati a restare in un canale “morto”.

Può sembrare banale o fuori contesto, ma in realtà mantenere il canale attivo è molto importante per poter continuare a crescere e mantenere gli utenti che si hanno già.

Per questo, un canale non attivo perderà lentamente i membri tanto faticosamente guadagnati.

Cerchi sponsor a pagamento? Scrivici


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *